Georgette Heyer – L’indizio incompleto * Le mie letture

(Titolo originale “The Unfinished Clue”, Traduzione di Paola Chiostri Gori; originale pubblicato nel 1934; prima edizione italiana del 1983, quella nella foto è del 1998).

Un giallo classico: la vittima attira su di sé sentimenti poco amorevoli perciò tutti gli altri personaggi potrebbero essere colpevoli.

cover HEYER indizio incompleto ok

I motivi per detestare o addirittura odiare, oppure temere, sir Arthur Billington-Smith, ex generale e proprietario della residenza La Grange, sono davvero molti.

Fay, la seconda moglie, lo teme perché lui le rimprovera costantemente quella che per lui è inadeguatezza, Dinah, la cognata, lo tollera solo perché glielo chiede la sorella ma lo detesta per come si comporta con lei; Stephen Guest, innamorato di Fay, vorrebbe che lei lo lasciasse; Geoffrey, il figlio della prima moglie, teme di venire diseredato perché si è fidanzato con una ballerina messicana… Queste persone e altre, fra cui una giovane donna che il generale corteggia e il marito di lei, sono ospiti a La Grange, in una riunione che si rivela tutt’altro che piacevole, anche prima del delitto.

Le indagini, iniziate dalla polizia locale, vengono affidate a Scotland Yard, nella persona dell’ispettore John Harding, che con il suo acume riesce naturalmente a risolvere il caso e ottiene anche un altro tipo di successo…

Nei (pochi, per ora) gialli di Georgette Heyer che ho letto si nota che la vena romantica lascia la sua traccia, un po’ come nei romanzi gialli di Edgar Wallace… ammetto che è un aspetto che non mi dispiace.

personaggi indizio incompleto ok

 

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...