Agatha Christie – Il segreto di Chimneys * Le mie letture

(titolo originale “The Secret of Chimneys”, trad. Alberto Tedeschi: pubblicato nel 1925, edizione italiana da me letta del 1981)

Un giallo alquanto fantasioso, dato che la scrittrice si inventa un piccolo stato dell’Europa orientale, la Herzoslovacchia, il cui governo è passato da monarchia a repubblica con l’uccisione del re e potrebbe tornare ad essere nuovamente monarchia, con a capo un parente ed erede del sovrano defunto, grazie a una restaurazione che alcuni stati occidentali, la Gran Bretagna in testa, sono intenzionati a sostenere (perché interessati allo sfruttamento del petrolio che di recente è stato scoperto nel sottosuolo herzoslovacco)

Su questo sfondo si muove Anthony Cade, un cavalleresco avventuriero, incaricato da un amico di consegnare a un editore le memorie del defunto conte Stylptich, uomo politico herzoslovacco e trovare una certa Virginia Revel per restituirle compromettenti lettere d’amore.

Dall’Africa, in cui i due amici si incontrano, Cade si reca a Londra dove vari personaggi cercano di comprare o rubare le memorie del conte e qualcuno si impadronisce delle lettere che in realtà non sono state scritte da Virginia Revel.

Comunque Cade conosce. in una circostanza alquanto insolita. Virginia e, come lei, raggiunge la località in cui si trova Chimneys, una residenza nobiliare di proprietà di lord Caterham. A Chimneys si ritrovano alcuni diplomatici inglesi, uomini d’affari e l’erede al trono di Herzoslovacchia: qui avviene un secondo omicidio, e viene perciò chiamato l’ispettore Battle di Scotland Yard. Si scopre inoltre che nella tenuta potrebbe essere nascosto il diamante Kohinoor (rubato e sostituito con una copia) e che il famoso ladro internazionale soprannominato re Victor starebbe cercando di impadronirsene.

La storia procede con vari colpi di scena, molti degli ospiti di Chimneys possano sembrare sospetti e di alcuni di loro si scopre via via che non sono chi affermano di essere…

Mi fermo qui per non fare spoiler.

Il romanzo è piacevole e si “beve”, c’è anche una venatura di rosa la cui assenza, a mio parere, avrebbe tolto colore.

Come si può capire dal breve riassunto il protagonista è sostanzialmente Anthony Cade; assenti Poirot e Miss Marple, ma non se ne avverte la mancanza. È il primo romanzo in cui compare l’ispettore Battle di Scotland Yard.

Nota a margine: il defunto re della Herzoslovacchia aveva sposato una ballerina e questo fato, unito all’invenzione del piccolo stato europeo, mi ha richiamato alla mente il film “Il principe e la ballerina” con Laurence Olivier (anche regista) e Marilyn Monroe.

cover mistero Chimneys

 

5 Comments

  1. Anche io sono una grande amante di Agatha Christie, ma questo romanzo non l’ho ancora letto. Ho visto l’adattamento per la televisione, ma la trama è stata un po’ modificata per renderla un’indagine di Miss Marple, pur mantenendo Anthony come uno dei personaggi principali.

    Piace a 1 persona

    1. Io l’avevo letto secoli fa; mi sono riproposta di rileggere tutti i romanzi (credo di averli tutti, quelli firmati come Agatha Christie). Il film non l’ho visto ma le manipolazioni dei libri di solito mi disturbano… 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...