Georgette Heyer – La vedova riluttante * Le mie letture

(Titolo originale “The Reluctant Widow”, Traduzione di Anna Luisa Zazo e Cecilia Vallardi, originale pubblicato nel 1946; edizione italiana del giugno 2021, Astoria)

Inizio col dire che ho trovato “La vedova riluttante” davvero piacevole. E non solo perché ero in crisi di astinenza da romanzo non letto di Georgette Heyer

Il protagonista maschile, lord Edward – Ned – Carlyon, ricorda il conte di Worth de “Il dandy della reggenza”, è un uomo sicuro di sé e insensibile, almeno apparentemente; si mostra sempre in grado di affrontare qualunque situazione e di trovare una soluzione a tutti i problemi; è stimato e considerato quasi infallibile dai fratelli, soprattutto da Nicky, il minore, un ragazzo che frequenta il primo anno a Oxford (e che al momento è appena stato sospeso a causa di uno scherzo che ha giocato ai danni di alcuni professori). A differenza di Worth, Carlyon ha una maggiore autoironia ed è consapevole di essere talvolta un po’ dispotico. Ha un grande senso della famiglia e delle responsabilità che questa comporta (ha tre fratelli e tre sorelle più giovani) e non di rado le sue frasi rivelano un sottile umorismo.

Elinor Rochdale è una giovane donna che ha già dovuto affrontare parecchi problemi: dopo il suicidio del padre si è vista costretta a lavorare per potersi mantenere. A causa di un disguido si trova all’improvviso in una situazione quasi surreale, tanto che inizialmente crede che Carlyon sia pazzo, ma si comporta comunque in modo piuttosto razionale.

Il rapporto fra Elinor e Carlyon è fin da subito una sorta di continuo battibecco, che però è spesso più apparente che reale, perché in realtà è molta la considerazione che hanno l’uno per l’altra. Ciò non toglie che lui le si rivolga minimizzando i problemi che le capitano a causa della situazione in cui ha contribuito a cacciarla e che le parole di lei per lui spesso trasudino sarcasmo. In realtà Elinor concede a Carlyon la propria fiducia fino da subito, accettando di sposare il cugino di lui, Eustace Cheviot, moribondo.

Non appena la giovane rimane vedova, la vicenda si tinge di giallo perché pare che il defunto Eustace custodisse un memorandum trafugato da un dossier segreto (il romanzo è ambientato durante le guerre contro Napoleone) su cui qualcuno vorrebbe mettere le mani per consegnarlo ai francesi e qualcun altro per restituirlo al proprietario. In un susseguirsi di colpi di scena il mistero viene svelato e ogni problema risolto. La ricerca del memorandum mi ha ricordato un poco quella che c’è ne “L’anello”, perché l’aspetto avventuroso viene sempre mescolato a quello ironico quando non addirittura comico.

I personaggi sono ben disegnati, ben caratterizzati (non che ci fosse da dubitarne); mi sembrava di vedere e sentire Nicky con le sue chiacchiere, la sua aspirazione all’avventura e il suo cane Bouncer (protagonista di varie scene divertenti, almeno per il lettore).

Un piccolo esempio: dopo che la ricerca di un passaggio segreto nella dimora della vedova ha dato i suoi frutti, è così che Nicky esprime la sua contentezza a Elinor per la scoperta e non solo:

… Cugina Elinor, non sono mai stato tanto contento in vita mia. È fantastico! Noi a casa non abbiamo nulla del genere!”

“Che sciagura per voi!”

“Ebbene, a me sembra davvero ingiusto che un uomo spregevole come Eustace avesse una cosa così fantastica, quando certo non ne faceva alcun uso. Pensate a quello che avremmo potuto fare Harry e io se la avessimo avuta!”

(Harry è un altro fratello di Nicky)

Personaggi

Elinor Rochdale di Feldenhall, la protagonista, ventisei anni

lord Edward Carlyon, detto Ned dai fratelli, dai trenta ai quarant’anni

Nicholas Carlyon, fratello minore di lord Carlyon, detto Nicky

John Carlyon, fratello di mezzo di lord Carlyon e Nicky

Eustace Cheviot, cugino di lord Carlyon, dalle abitudini dissolute, cugino di lord Carlyon; sposa in punto di morte Elinor

lord Bedlington, zio di Eustace

Francis Cheviot, figlio di lord Bedlington e cugino di Eustace

Barrow e sua moglie, servitori di Eustace a Highnoons

Bouncer, il segugio di Nicky, un cane di carattere

signorina Beccles, ex governante di Elinor

Sinossi

Convinta di prendere servizio come governante, la giovane Elinor Rochdale deve fronteggiare un’incredibile vicenda: al termine di un lungo viaggio che dovrebbe condurla nella dimora della temibile signora Macclesfield, si trova invece in una casa signorile ma decadente, al cospetto di un elegante gentiluomo, lord Carlyon, che le chiede di sposare il cugino Eustace. Elinor capisce presto di essere arrivata nella casa sbagliata e teme di essere in presenza di un pazzo. Ma così non è. Grazie all’irresistibile fascino e alla lucida logica di lord Carlyon e alla sventatezza del suo giovane fratello Nicholas, Elinor si sorprende a diventare sposa e vedova nel breve corso di una notte e a trovarsi al centro di una singolarissima vicenda di documenti segreti, agenti inglesi al servizio di Napoleone, spie e assassini. Una rocambolesca trama gialla e gli immancabili colpi di fulmine ci regalano una Heyer al suo meglio.

Pubblicità

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...